Blog: http://tefea.ilcannocchiale.it

poesia

 

(...) è metrica in un tac.
un muscolo disteso e insieme attento,
è resa da passione insonne.

è mano inerte e molle.

scioglie bocche di gelato sciolto,
profumo di sottogonne ar cioccolato.
appena mantecato de fumi d'ogni cosa,
ammanta in der palato e lingua schiocca,

e batte. e duole.
è mano inerte e molle che d'improvviso muove.

Pubblicato il 16/1/2010 alle 1.28 nella rubrica poesia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web